Biscotti all’avena con nocciole e fave di cacao

Ho scovato questa ricetta di biscotti all’avena con nocciole e fave di cacao, risalente a più di un anno fa, che per qualche curiosa ragione non ho mai pubblicato. Certamente me ne sarò completamente scordata, ma ricordo perfettamente che erano davvero deliziosi! Li avevo portati a dei conoscenti, entusiasti del sapore esplosivo e stupiti dal fatto che fossero biscotti vegan e senza zucchero.

biscotti avena nocciole e fave di cacao

I prodotti da forno sono un inevitabile must del periodo delle feste. A casa mia mi capita di rado di cucinarli, dato che preferisco la cottura a vapore per i lievitati, inclusi pane e dolci a vapore. Ma ciò non significa che non sappiamo apprezzare torte e biscotti cotti tradizionalmente… anzi! Mangiandoli raramente li assaporiamo intensamente e lentamente, gustandoci davvero l’attimo. Nessun gesto è più banale né rientra nella routine quotidiana; ogni morso di biscotto è speciale!

Consiglio questi biscotti all’avena e nocciole con fave di cacao per una Merenda davvero speciale… con la M maiuscola!!

biscotti all'avena e nocciole e fave di cacao

Biscotti all’avena e nocciole con fave di cacao

100 g farina di tipo 2
3 cucchiai di malto di riso
100 g di fiocchi d’avena piccoli
50 g di olio d’oliva o di semi di girasole
60 g di nocciole leggermente tostate e pelate
1/2 c di cannella
1 pizzico di bicarbonato
sale
succo di mela qb
10 fave di cacao sgusciate e tritate grossolanamente

Mixare avena e nocciole, abbastanza fini ma senza ridurle in farina. Unire tutti i cereali, le farine, il bicarbonato, le fave di cacao tritate. A parte emulsionare l’olio con il malto e 2 cucchiai di succo di mela, aiutandosi con una frusta. Unire il tutto e mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere succo di mela quanto basta per riuscire ad impastare. Si otterrà un impasto duro e che tende a sbriciolarsi. Lasciare in frigorifero almeno un’ora.

Togliere dal frigorifero, attendere 10 minuti e iniziare a stendere col mattarello, fra due fogli di carta forno. Se si sbriciola troppo, bagnare con poca acqua. Stendere uno strato abbastanza sottile, di circa 4 mm. Disporre sulla placca tagliare in rettangoli e quadrati con la rotella tagliapizza, infornare a 180° per circa 15 minuti. Una volta intiepiditi, staccarli e lasciarli raffreddare completamente. Conservare in una scatola di latta (…per quel che dureranno!).

biscotti avena nocciole e fave di cacao2

 

…a proposito di dolci:

corso di colci naturali veganMartedì 10 gennaio c’è il mio corso di DOLCI NATURALI!
Impariamo che non servono zucchero, latte, uova, burro né prodotti raffinati per cucinare degli ottimi dolci!
10/01/2018 a Lomagna (LC) – ore 19 – 22
Iscriviti Online

 

Vedi gli altri corsi di cucina prenotabili e da regalare per Natale

Senza categoria

Informazioni su umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Precedente Brioches per la colazione (con pasta madre, vegan e senza zucchero) Successivo The Final Year 2017 Free Download Torrent

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.