Cheesecake vegan al cocco e carruba

Questa cheesecake vegan al cocco, con la carruba invece del cacao, nasce come esperimento. A me non piace il cocco nei dolci, lo trovo davvero stucchevole, quindi volevo provare a impiegarlo insieme ad ingredienti che lo rendano meno nauseante alle mie papille. Ho deciso di provare con la carruba, perché il cacao, che è un classico con il cocco, è un prodotto molto yin (come il cocco stesso).

cheesecake vegan cocco e carruba

Ormai sappiamo che gli alimenti eccessivamente yin e stimolanti (e il cacao è un IPER-stimolante), vanno usati col contagocce per stare in equilibrio. Io che ero una grande mangiatrice di cioccolato, ora se mangio due cioccolatini mi sento come dopo aver bevuto una moka intera di caffè. Senza contare che da qualche mese, subito dopo averne mangiato un pezzettino mi pizzica la punta della lingua in modo fastidioso (reazione, appunto, yin). Mi succede anche con arance e ananas. Eh sì, sono diventata anche io IPER-sensibile! Ma essere sensibile alle energie del cibo non è uno svantaggio, anzi, lo reputo un enorme vantaggio: siamo rilevatori di eccessi contenuti (e a volte nascosti) negli alimenti!

La cheesecake vegan al cocco non è certo un dessert da mangiare tutti i giorni, ma la reputo un ottimo dolce da proporre durante le feste. Specialmente questa, che è senza zucchero, senza ingredienti raffinati né grassi idrogenati né altri grassi aggiunti, nemmeno nella base! Usando i biscotti, in cui sono già contenuti grassi, non occorre aggiungerne degli altri!

Se siete interessati ad altre ricette con la carruba, le trovate qui. Ecco, invece, la ricetta della cheesecake vegan al cocco e carruba

cheesecake vegan cocco e carruba

Cheesecake vegan al cocco e carruba

Dosi per un piccolo stampo da 18 cm di diametro

Per la base:

160 g di biscotti vegan ai cereali (senza zucchero)
una manciata di uvetta
60 g di mandorle
succo di mela qb (circa 100 ml)

Inserire in un robot tutti gli ingredienti secchi e frullare, per ottenere una consistenza sabbiosa. Aggiungere l’uvetta e, a pocco a poco, il succo di mela, sempre frullando. A un certo punto si formerà una sorta di palla: è pronto. Foderare lo stampo tondo con carta da forno e poi chiudere la cerniera. Versare l’impasto e appiattire bene con le mani, livellando con un cucchiaio. Deve essere compatto e non appiccicoso. Infornare per circa 8 minuti a 170°. Sfornare e lasciare raffreddare.

PER LA FARCIA:

500 ml di latte di riso integrale
110 g di tofu vellutato
70 g di malto di riso
1 C di polvere di carruba
2 C di cocco rapé + 2 C per la copertura
2 c di agar agar in polvere
1 C e 1/2 di farina di riso
un pizzico di sale

Sciogliere l’agar agar nel latte di riso, aggiungere la farina, la polvere di carruba, il cocco, il sale e portare a bollore, abbassare il fuoco e mescolare spesso. Continuare la cottura per 5 minuti, poi togliere dal fuoco e aggiungere il tofu e il malto. Frullare con un minipimer, rimettere sul fuoco per fare riprendere bollore e aspettare 2 minuti, per fare uscire l’aria incorporata. Lasciare appena intiepidire per pochi minuti, poi versare sulla base. Una volta tiepido, spostare in frigorifero. Sarà pronto in circa 2 ore. Prima di servire, cospargere con il cocco e, a piacere, con del malto e carruba sul ogni fetta.

cheesecake vegan cocco e carruba   cheesecake vegan cocco e carruba

I prossimi appuntamenti:

Il corso di panificazione dell’ 11/2 è pieno, ma raccolgo iscrizioni per una seconda data, che sarà domenica 18 marzo. Iscrizioni aperte!

Senza categoria

Informazioni su umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Precedente Tempeh autoprodotto: come fare il tempeh in casa Successivo Stufato di soia nera e radicchio

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.