Clafoutis di ciliegie al cocco

Ritorno da mesi e mesi di silenzio con nientemeno che con un clafoutis di ciliegie, uno dei miei dolci preferiti! Il cocco è un ingrediente che ho iniziato ad amare alla follia in gravidanza, cerco di usarlo poco e possibilmente in estate, quindi direi che ci siamo!

Mi do da sola il “bentornata” dalla nebulosa da cui alcuni di voi mi immaginavano avvolta: rieccomi qui, sono sempre Silvia, mi piacciono sempre i clafoutis e cucino sempre dolci vegan e senza zucchero né ingredienti raffinati. Solo che adesso sono mamma.

La ricetta del clafoutis la scrivo dopo una breve riflessione, di cui vorrei tanto rendervi partecipi.

L’anno appena trascorso mi ha cambiato, stravolto, arricchito la vita in un modo che non credevo possibile. Fino a qualche mese fa, sono sempre stata convinta nella mia scelta consapevole di separare nettamente la mia vita privata da quella lavorativa, a cui appartiene anche questo sito ovviamente. Ma mi è dispiaciuto moltissimo constatare che i miei lettori -molti dei quali mi sono diventati molto cari e affezionati negli ultimi anni- non immaginassero nemmeno che aspettassi un bambino e che lo hanno appreso solo poco prima o addirittura dopo il parto. Sono davvero dispiaciuta di aver negato loro la possibilità di starmi vicino e di renderli partecipi dell’evento più importante della mia vita. Senza contare che le mie dita fremevano nel condividere con voi quella foto del pancione che cresceva, delle informazioni che ho memorizzato su gravidanza, parto naturale, svezzamento e quant’altro. Tante volte sono stata sul punto di premere quel Condividi… ma mi sono sempre fermata prima, complici le pagine di mamme-pancine da cui volevo ad ogni costo prendere le distanze! Non ho mai pensato che tra me e le mamme-pancine ci potessero essere migliaia di sfumature.

E di questo, quindi, vi chiedo scusa.

Scusatemi se non vi ho dato la possibilità di partecipare a questa parte così importante della mia vita, di mostrarmi affetto, di darmi qualche consiglio o semplicemente di soddisfare qualche curiosità!

In conclusione, ecco quello che ho capito: non posso distinguere la Silvia che è mamma e moglie, appassionata di cucina e di tutto ciò che appartiene al mondo della natura, dalla Silvia che è operatore olistico, cuoca macrobiotica e fa menu e consulenze alimentari. Non posso perché la mia vita è anche il mio lavoro! Io non vado fuori a mangiare fast food e poi torno a casa a raccontare quanto fa bene la zuppa di miso; quello che scrivo e fotografo è prodotto da me e provato su di me e sui miei familiari. Non esiste una linea netta tra la mia vita privata e quella lavorativa e non mi sforzerò più di mettercela, ve lo prometto!

Non posso recuperare 9 mesi di gravidanza, né questi primi 8 mesi di vita del mio cucciolo d’uomo, ma posso iniziare da ora a raccontarvi, un po’ per volta, qualcosa di più su di noi. E dato che so che fremete per la ricetta del clafoutis di ciliegie, per oggi vi dirò semplicemente che il mio cucciolo si chiama Samuel, è nato l’11 ottobre 2019 con un fantastico parto naturale dopo una gravidanza quasi perfetta. Sami somiglia moltissimo al suo papà, adora stare con la gente, si illumina quando qualcuno gli sorride e sembra un gran chiacchierone! Siamo in pieno slattamento, preferisce le pappette e i passati di verdura al cibo in pezzi, creme di legumi e di cereali come se piovesse (nei gusti somiglia più alla mamama!).

 

Ed ora ecco la ricetta del clafoutis di ciliegie.. ve la siete proprio meritati!

Clafoutis di ciliegie al cocco

Ingredienti per 2-3 monoporzioni

10-12 ciliegie mature
90 g di farina di tipo 2
50 g di cocco rapé + altro per spolvero
100 g di yogurt di soia
120 ml di bevanda di riso e cocco oppure di mandorla
100 g di malto di riso + 1 C
una punta di cremor tartaro
la scorza di mezzo limone oppure vaniglia al naturale
olio per ungere
un pizzico di sale

Procedimento

Pulire le ciliegie e rimuovere il picciolo. Per la ricetta del clafoutis non è necessario denocciolarle, anzi, pare che quella originale prevedesse proprio le ciliegie con nocciolo perché in cottura rilascia un aroma mandorlato.

In una ciotola miscelare tute le polveri e mescolarle. A parte unire yogurt, malto e bevanda vegetale e frullare per emulsionare bene. Versare i liquidi nella ciotola e mescolare bene con una frusta incorporando aria.

Ungere gli stampini monoporzioni* e versare qualche cucchiaio di impasto senza arrivare proprio all’orlo. Inserire ordinatamente 5 ciliegie circa per ogni monoporzione.

Infornare in forno già caldo e cuocere a 180° per circa 15 minuti. Nel frattempo scaldare leggermente un cucchiaio di malto con pochisima acqua. Estrarre dal forno i clafoutis quasi pronti e con un pennello alimentare lucidare le superfici con il malto. Spolverare con ol cocco rapé e infornare per altri 5 minuti circa. La superficie deve essere dorata.

Il clafoutis di ciliegie si dovrebbe mangiare caldi, ma io lo preferisco a temperatura ambiente (anche perché… fa già abbastanza caldo!!).

 

* Raddoppiando le dosi si può fare un unico dolce utilizzando una normale tortiera tonda da 20-22 cm di diametro.

 

 

Pubblicato da umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.