Crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao (senza glutine)

Ho preparato questa crostata alle castagne e cardamomo, con una frolla senza glutine al cacao, in preda a una tremenda voglia di dolci da forno (confesso!). A dispetto dell’apparenza, però, è un dolce piuttosto leggero, dato che contiene poco olio e nella crema di castagne non ci sono grassi aggiunti. I colori e i sapori sono tutti autunnali, anche se è difficile pensare ai frutti dell’autunno come a un comfort food, con il caldo anomalo di questo strano ottobre!

crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao

Caldo o no, questo è stato proprio l’anno delle castagne, ne abbiamo raccolte una ventina di chili in poco tempo, con mia immensa letizia! Probabilmente già sapete che le castagne sono il mio punto debole, come si evince dalle numerose ricette con questo ingrediente magico (qui, qui, qui, qui… ): sono capace di mangiarne molte di più di quelle che il mio stomachino può contenere, per poi stare malissimo. Ma davvero non posso fare a meno di mangiarle se me le trovo davanti. Le castagne sono la mia droga, la mia dipendenza; per fortuna non ci sono tutto l’anno! L’attesa di questo frutto speciale che si trova solo per pochi giorni all’anno (mai comprate castagne in vita mia!), fa parte della meraviglia che lo contraddistingue.

Senza ulteriore indugio, dunque, vi lascio alla dolce coccola di oggi, crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao senza glutine!… che sia finalmente arrivato questo autunno??

crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao

crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao

Crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao (senza glutine)

Ingredienti per un piccolo stampo da crostata

 

Per la crema di castagne e cardamomo

200 g di castagne bollite sgusciate
300 ml di latte di riso e mandorle
100 g di mela
4 baccelli di cardamomo
1/2 c di agar agar
Un pizzico di sale
2 C di composta di lamponi senza zucchero

Per la frolla al cacao senza glutine

150 g di farina di mais fioretto fine
100 g di farina di grano saraceno
30 g di farina di ceci
20 g di amaranto soffiato
30 g di cacao amaro
150 g di sciroppo di riso
90 g di latte di riso e mandorle
50 g di olio di girasole
Un pizzico di sale
Un pizzico di bicarbonato

 

Procedimento

Preparare la farcitura di castagne e cardamomo almeno un paio d’ore prima di cuocere la crostata: unire le castagne con la mela e il latte di riso e frullare tutto molto bene. Aggiungere l’agar agar e il cardamomo e portare a bollore. Cuocere per 5 minuti sempre mescolando. Rimuovere il cardamomo e travasare in un contenitore per fare raffreddare completamente.

Per la frolla al cacao senza glutine: miscelare le polveri e setacciarle. Aggiungere l’amaranto. A parte, unire l’olio e il malto e unire alle polveri, aggiungere il latte quanto basta per ottenere un impasto omogeneo ed elastico, ma non appiccicoso. Stendere fra due fogli di carta da forno per ottenere uno spessore di circa 8 mm. Trasferire nello stampo da crostata, tagliare la frolla in eccesso dal bordo e bucherellare la base con una forchetta. Coprire con un altro pezzo di carta da forno e versare dei legumi secchi o le palline apposite per la cottura in bianco. Cuocere a forno statico per 15-20 minuti a 180°.

Comporre la crostata: Una volta fredda, farcire la frolla con due cucchiai di composta di lamponi, leggermente diluita, e poi spalmare la crema di castagne e cardamomo. Se fosse indurita troppo, sbattere con le fruste elettriche per renderla soffice. Lasciare riposare in frigorifero per una mezzora prima di servire, decorata con melograno, mandorle e fiori di calendula (facoltativo).

crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao crostata alle castagne e cardamomo con frolla al cacao

 

 

Senza categoria

Informazioni su umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Precedente Budino di amasake ai fiori d’acacia Successivo Kimchi di mare con alghe e pak choi (Sea-chi)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.