• Senza categoria

Dolmadakia di riso integrale con cavolo cappuccio rosso


Questi involtini di foglia di vite, detti dolmadakia –ma quanto è bizzarra e al contempo affascinante la musicalità della lingua greca, viva o morta che sia!!?- sono uno dei piatti più gustosi della cucina del bacino mediterraneo. 
Con nomi diversi, li ho assaggiati anche in Egitto e so che li preparano anche in medioriente, con le dovute varianti di spezie e ingredienti: con carne, senza carne, piccanti, delicate, unte, asciutte, in umido, con la verza, con foglia di vite etc..
La versione greca prevede l’uso della foglia di vite, che conferisce al piatto un gusto inconfondibile e indescrivibile. 
Potrei dilungarmi sugli ingredienti che ho scelto io, sui benefici del riso integrale piuttosto che del crauto rosso, sulle cotture senza grassi, su quanto il metodo macrobiotico mi abbia condizionato nella scelta degli ingredienti e nella proporzione fra cereale-verdura-condimento.. 
Invece preferisco parlarvi dell’iniziativa de Lo Spilucchinoche per il secondo anno consecutivo si impegna a raccogliere tutte le nostre ricette per una bellissima iniziativa, a favore di ProgettoMondo Mlal
 Lo scopo della raccolta è quello di realizzare un calendario e un’agenda 2014 con le foto migliori dei piatti realizzati da blogger e non, così che il ricavato della vendita andrà interamente a favore di una delle numerose iniziative di ProgettoMondo.
Nello specifico, la campagna è intitolata Io non mangio da solo e consiste in molti progetti, attuati in diverse parti del mondo, dove c’è ancora bisogno dell’aiuto di volontari per assicurare a tutti il “pane quotidiano”.. cosa che a noi, nonostante il clima di insicurezze e depressione crescenti, fortunatamente non manca mai.

Si tratta appunto di assicurare un’alimentazione adeguata al neonato e alla sua mamma, promuovere la distribuzione di almeno un pasto al giorno nelle scuole per centinaia di comunita di America Latina a Africa, sostenere programmi di sicurezza alimentare, di accesso all’acqua potabile e di gestione delle risorse naturali.
Insomma, come non aderire, nel nostro piccolo? ..anzi, la domanda è: come aderire?

Unico vincolo dell’iniziativa è l’utilizzo di uno  (e possibilmente uno solo) dei seguenti cereali:

1. Mais
2. Frumento
3. Riso
4. Orzo
5. Farro
6. Quinoa
7. Amaranto
8. Grano saraceno
9. Segale
10. Avena
11. Kamut®
12. Miglio
Per la mia ricetta ho scelto il riso, in particolare un riso integrale biologico:
“Dolmadakia” con riso integrale e cavolo cappuccio rosso
 

Per due persone

1 tazza di riso integrale biologico
6 foglie di crauto rosso (non quelle troppo esterne che sono molto dure)
2 cucchiai di gomasio autoprodotto
un mazzetto di aneto
4 cucchiai di olio di semi di girasole
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di salsa di soia
Il succo di mezzo limone

Scottare 2 minuti le foglie di crauto in acqua bollente. Se aggiungete dell’aceto o del succo di limone otterrete un bellissimo colore viola acceso (io non l’ho fatto, perciò sono quasi blu).
Utilizzate la stessa acqua per lessare il riso integrale, con pochi granelli di sale grosso integrale (il gomasio, con cui condirete il riso, contiene già sale).  Scolare quando è ancora al dente e sciacquare sotto acqua fredda.

Una volta scolati bene riso e foglie, condire il riso con aneto, aglio tritato, olio di semi, salsa di soia e gomasio. Formare gli involtini, ripiegando le estremità per non far uscire il riso.

Ungere una padella dai bordi alti e disporre ordinatamente gli involtini uno attaccato all’altro. A me è bastato un solo strato, si possono però sovrapporre, irrorandoli con il succo del limone. Versare mezza tazza d’acqua e cuocere a fuoco lento con coperchio per 10-15 minuti. Il riso terminerà la sua cottura e tutti i sapori si sposeranno a meraviglia.
Servire a temperatura ambiente con un goccio di salsa di soia e un pizzico di gomasio. Noi li abbiamo mangiati tiepidi ed erano ottimi!
A Merlino sono piaciuti molto con la salsa yogurt, che si può preparare per accompagnare, con yogurt greco, aglio, limone, sale e olio di semi.

umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

You may also like...

13 Responses

  1. Antonietta ha detto:

    Una ricetta bella e sicuramente molto gustosa, semplice ma che ha centrato in pieno il tema della nuova raccolta.Mai provato il gomasio, ma rimedierò quanto prima.A presto!

  2. Cesca*QB ha detto:

    Ma sì ma sì ma sì che brava grandi ispirazione per questo periodo non del tutto freddo ma nel quale i cibi tiepidi così consolano e poi ho scoperto una mia nuova dipendenza °_° il RISO, la pasta ha perso tutto il fascino e il riso la fa da padrone.Grazie

  3. Peanut ha detto:

    Ma che chic questo piattino! 🙂 davvero dei bei ingredienti, e la presentazione è proprio curata. Hai regalato al progetto davvero una bella ricettina, brava pata 🙂

  4. letissia ha detto:

    Foto spettacolari e piatto meraviglioso! Bravissima 🙂

  5. biggreenkitchen ha detto:

    Bellissimo piatto e soprattutto bellissima iniziativa, grazie per averla condivisa penso proprio che anche io parteciperò 😉

  6. Virginia ha detto:

    Una ricetta buonissima, dai profumi quasi orientali. Davvero un bel contributo, grazie mille!

  7. Zonzo Lando ha detto:

    Sono rimasta incantata dalla ricetta e dagli ingredienti che hai utilizzato. L'accostamento è interessantissimo! Brava brava. Buona giornata e un abbraccio forte forte 🙂

  8. Foto bellissime e piatto super buono!! Da provare. Ti seguo con piacere!

  9. eli ha detto:

    Sono buonissime tutte le tue ultime proposte veg! Manco un po' dai miei amati blog-amici a causa della scarsità di tempo, così mi perdo un sacco di cose buone… mannaggia!!!!

  10. Luisa Piva ha detto:

    sai che c'è? ci vengo troppo poco da ste parti… e qui hai delle ricettine che amerei alla follia!anch'io, come te, provo a eliminare/ridurre zuccheri raffinati, grassi animali.. quindi qui troverò pane per i miei denti!bella la tua proposta ed iniziativa.. e.. buonissimo questo riso avvolto da quel viola invitante!baciotti

  11. Lenia ha detto:

    Complimenti per il tuo bellissimo blog pieno di bonta!Ti seguiro con piacere!Se ti va,passa dal mio blog per assaggiare la cucina greca!Saluti da Grecia!

  12. Patapata ha detto:

    aaah sì, se è uqello che cerchi credo che andremo d'accordo come il sesamo con la salsa di soia :))) a prestooo!

  13. Patapata ha detto:

    grazie Lenia! da amante delle cucine etniche e in particolare mediorientali, arrivo subitooooo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*