Gelo di arancia e rosmarino: sorbetto in versione salutare

Siamo arrivati all’ultima ricetta dell’anno questa volta ispirata a un solo concetto: semplicità. Questo gelo di arancia e rosmarino è un perfetto sostituto del classico sorbetto che in genere viene servito tra uno dei due secondi, oppure subito dopo il secondo in un pasto particolarmente lungo e articolato, per “pulire il palato”.

E’ opinione comune che il sorbetto sia un dolce leggero e so per certo che c’è chi crede che sia anche digestivo. “Va giù bene! Bello fresco, ci voleva proprio!”. Ora, vi dico cosa è contenuto in un comune sorbetto al limone (non artigianale):

  • primo ingrediente: destrosio
  • secondo ingrediente: zucchero
  • terzo ingrediente: sciroppo di glucosio
  • se pensate ancora che i primi 3 ingredienti siano degli alimenti, adesso viene il bello:
    stabilizzante: sorbitolo; amido modificato, acidificante: acido citrico; olio di palma, succo di limone in polvere 1,6%, aromi, emulsionante: esteri acetici di mono- e digliceridi degli acidi grassi; succo di arancia in polvere, proteine del latte, addensante: gomma di xanthan.

Ora che sappiamo cosa mangiamo, quando pensiamo che sia “solo un sorbetto”, saremo almeno convinti del fatto che un dolce che contiene zucchero, zucchero, zucchero, grassi saturi, oltre ad altre porcherie, e solo l’1% di limone, di certo non può essere digestivo. Perciò consiglio a tutti di provare l’alternativa al sorbetto con questo gelo di arancia e rosmarino, che si può anche preparare nella variante al limone o con un altro agrume. Questo gelo ha solo 7 ingredienti, che per giunta sono veri Alimenti, non contiene nessun grasso e neanche un dolcificante, nemmeno il malto! Questo gelo di arancia e rosmarino, oltre a pulire il palato in modo gentile, forse è un po’ più digestivo del chimicissimo sorbetto, no?

 

…E non preoccupatevi se a Natale avete voglia di assaggiare una fetta di panettone, un volta tanto, si può fare! L’importante è non torturarsi con rimorsi o sensi di colpa; Natale non deve essere frustrazione! Magari preparate questo gelo di arancia e rosmarino per dessert e poi chiudete in bellezza con il classico del Natale… perché è Natale!

gelo di arancia e rosmarino  gelo di arancia e rosmarino

Gelo di arancia e rosmarino

sorbetto in versione salutare

Ingredienti per circa 6 porzioni

800 ml di succo di mela
200 ml di spremuta d’arancia
2 c colmi di agar agar in polvere
2 C di farina di riso integrale
scorza di 1/2 arancia (solo la parte arancione)
un pizzico di sale
2 rametti di rosmarino
un melograno per la decorazione

Procedimento

Versare i liquidi in una pentola, agiungere sale, agar agare farina di riso e mescolare bene con una frusta. mettere sul fuoco e portare a bollore. Inserire la scorza d’arancia, possibilmente intera, e il rosmarino e continuare a fare sobbollire per 5 minuti. Mescolare fino sul fondo per evitare che la farina e l’agar agar attacchino. Una volta trascorso il tempo, rimuovere lascorza e il rosmarino e versare nei bicchierini.

Lasciare intiepidire e poi trasferire in frigorifero per almeno un’ora. Prima di servire, cospargerela superficie con chicchi di melograno e cospargere il piatto di aghi di rosmarino: il profumo richiama l’aroma che è anche nel dessert.

gelo di arancia e rosmarino

gelo di arancia e rosmarino

Ume sapiens si prende un po’ di riposo dal blog per queste feste! Auguro a tutti voi delle serene feste in semplicità!

…e ricordate: semplici a Natale si può!!! Leggi qui la mia sfida per il pranzo di Natale: Solo 5 ingredienti!

Leggi qui la mia ricetta dei biscotti speziati vegan e senza glutine

Puoi scaricare qui la raccolta di ricette per le feste

biscotti speziati vegan senza glutine

Senza categoria

Informazioni su umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Precedente Zuppa di azuki e castagne Successivo La macrobiotica: che cosa NON è

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.