Grano saraceno al pesto di rucola e semi di zucca

Oggi vi propongo una ricetta velocissima, perfetta quando vogliamo mangiare un primo piatto nutriente ma non pesante, anche se abbiamo poco tempo: grano saraceno al pesto di rucola.

grano saraceno al pesto di rucola

Il grano saraceno è ancora molto usato nella cucina di tutto il nord est dell’Europa, in Polonia l’ho mangiato tutti i giorni in ristoranti diversi, vegani e non. Ne avevo anche portato a casa una bella scorta, perché il grano saraceno polacco è diverso dal nostro: conserva tutta la pellicina estera, così risulta più scuro e non si apre in cottura. Certo, non credo che il grano saraceno al pesto di rucola sia fra i piatti tipici del nord Europa, ma è una buonissima soluzione macro-mediterranea! E soprattutto una scelta stagionale vincente, con la rucola fresca dell’orto.

Il suo utilizzo abituale nei paesi freddi è motivato dal fatto che il grano saraceno è uno pseudo-cereale molto riscaldante. In effetti, è sbagliato definirlo cereale, perché non è una graminacea, ma fa parte delle Poligonacee. La scienza dela nutrizione ascrive a questo splendido alimento piramidale molti benefici: è energizzante, ricostituente, rimineralizzante, rinforzante etc. Consigliato agli sportivi, alle donne in gravidanza, ai bambini molto magri (e non solo)… e ovviamente ai freddolosi!

Noi semplicemente diciamo che – energeticamente parlando – il grano saraceno è più yang degli altri cereali… e abbiamo detto tutto 😉

grano saraceno al pesto di rucola

 

Grano saraceno al pesto di rucola e semi di zucca

180 g di grano saraceno
un mazzetto di rucola fresca
20 g di semi di zucca
4-5 C di olio evo
1 spicchio d’aglio
sale e pepe qb

Sciacquare bene il grano saraceno finché l’acqua non diventa limpida. Lasciarlo in ammollo per almeno mezzora (meglio un paio d’ore), misurando già il volume d’acqua per la cottura (1 vol. cereale – 2 vol. acqua).

Trascorso il tempo, versare in una casseruola bassa e larga, salare e portare a ebollizione. Cuocere coperto fino a completo assorbimento dell’acqua (circa 20 minuti). Nel frattempo fare soffiggere l’aglio in olio e in paio di cucchiai di acqua, aggiungere anche i semi di zucca, la rucola e salare. Cuocere giusto il tempo di far appassire leggermente la rucola, spegnere e trasferire nel contenitore del pinipimer eccetto l’aglio. Aggiungere poca acqua e frullare tutto per un minuto, cercando di mantenere l’effetto grossolano del pesto. Aggiustare di sale e pepe.

Una volta pronto il grano saraceno, servire direttamente nel piatto con un cucchiaio di pesto di rucola al centro.

 

 

Vi ricordo che mercoledì 24 a Como ricominciamo con il Corso base di cucina naturale energetica e la prima lezione è proprio quella dedicata ai diversi tipi di cereali e alle zuppe! Puoi iscriverti anche Online.

grano saraceno al pesto di rucola  grano saraceno al pesto di rucola

Senza categoria

Informazioni su umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Precedente Risotto ai fiori d'acacia (con il sorgo) Successivo Focaccia di Timilia e cipolle con pasta madre

Lascia un commento

*