Ume sapiens Macrobiotica in Brianza

Pasta al finto pomodoro: una rivoluzione

Oggi, niente cucina curativa, occasionale, di magro, festaiola, strampalata.  Oggi solo pasta al sugo. Dico solo fra 10 virgolette, per tante ragioni che a una prima occhiata non saltano certo all’occhio. A prima vista, non direste mai che questo sia un piatto r i v o l u z i o n a r i o … eppure è così! Innanzitutto, questo che vi propongo qui è un finto sugo, tutto invernale, così da ingannare l’occhio...

Frittelle di pasta madre alle mele e alle castagne

Ho quasi 28 anni. Vivo con il mio attuale consorte da più di 3. In questa casa, complice la scuola di cucina, ho cucinato praticamente ogni sorta di vegetale in ogni salsa, dolce o salata [gli “onnivori” non malignino contro questa affermazione, perché scommetto che in quanto a varietà, in pochi batterebbero un vegan-foodie!]. Eppure, questa settimana c’è stata una prima volta: il battesimo del fritto dolce. Ebbene sì: non ho mai cucinato le frittelle Com’è...

Veg&Beer #3: Falafel di cicerchie

La nuova puntata della rubrica Veg&Beer (cliccate qua e qua se vi siete persi le prime puntate) torna a trovare gli amici del microbirrificio Badalà di Montemurlo (PO). Questa volta, protagonista della degustazione tutta al naturale è la loro biondissima Ge.a, a cui è toccato un classico della mia cucina, con una curiosa variante: le cicerchie. Questa meraviglia di legume è tipico di alcune regioni, fra cui la Toscana, perciò il matrimonio con la “bimba” di...

Budino di riso con crema di mandorle e millefiori

…e poi arriva, un altro lunedì. Del weekend non restano che dolorini a mani e schiena per il turno in cucina della domenica -che a scuola c’è il brunch da preparare- e mille promesse di fare nuove esperienze più esaltanti, la settimana prossima. Ma c’è troppo silenzio qui, il lunedì. Nessun telefono che squilla, o ronzio della ventola del PC a suggerire un’attività a pieno regime. Di progetti, un mare; di realizzazioni, un deserto. Così, tra...

Riso e dahl: la mia tradizione

Pur non avendo mai festeggiato blog-compleanni, sono già più di 5 anni di attività bloggereccia. Posso considerare conclusa la “scuola materna”, il periodo di incubazione in cui un blogger cerca la propria peculiarità nei meandri della labirintica arte culinaria generale.Ciò significa che sono almeno 7-8 anni di “pasticci”, dacché iniziai a dare corpo a questo fuocherello di curiosità e smania di sperimentazione culinaria, prima di aprire il blog, prima della scelta di vegetarianesimo, veganesimo, macrobiotismo (?);...

Tortino di miglio bruno alla zucca e santoreggia

Eccoci qui. Una nuova pagina di vita e di blog, nuove aspettative, nuove speranze e nuovi propositi. Purtroppo tutte novità che fanno eco all’interno della nostra coscienza. Perché nel mondo -ahimè…- i pronostici per questo 2015 sono tutt’altro che promettenti.  Comunque, il fatto positivo è che la sola idea di ricominciare ci fa sentire più freschi e puliti, buoni più che mai e ci fa prudere tremendamente le mani, con la voglia di rimboccarci le maniche…...

Veg&Beer #2: crema di mele e Caracole

…e che cosa sarà mai la Caracole? Se avete letto la prima puntata della mia rubrica Veg&Beer, sapete già tutto. Se invece passate di qui per puro caso, ecco il sunto dei sunti: la sottoscritta, amante di birre artigianali e portata all’esasperazione dalla vana ricerca di cibo politically correct da abbinare alle suddette bevande, si diletta nel trovare abbinamenti azzeccati fra birre artigianali e cucina naturale.  Il primo esperimento ha visto coinvolti gli amici del Birrificio...

Budino di castagne con fave di cacao (senza zucchero e senza glutine)

Non ho fatto preparativi né prove per Natale. Non voglio parlare (di nuovo, come gli anni scorsi) di quanto non senta il 25 dicembre come una festa, religiosa o pagana che sia.Nemmeno mi soffermo a denunciare gli enormi sprechi o il businness più spietato e consumista che si celano dietro falsi sorrisi e buffi cappellini rossi. Dato che faccio parte di questo pianeta, almeno nel corpo fisico, mi toccano convivi infiniti coi parenti (da qualche anno...

Pasta e fagioli al radicchio rosso di Treviso

Ci sono giorni in cui niente scorre. Tutto sembra fermo: dalle minuscole particelle di acqua sospese a mezz’aria, alle fusa dei gatti addormentati in posizioni improbabili, ai minuti dell’orologio digitale che sembrano non avanzare mai.  D’inverno mi capita spesso di trovarmi nel mezzo di un buio pomeriggio a non sapere che pesci pigliare. A volte mi perdo nei pensieri, qualche volta pericolosamente deprimenti. Altre volte, assecondo questa necessità del mondo di fermare il corso delle cose. ...