Pasta con kimchi e tofu affumicato

La pasta con kimchi è uno degli utilizzi di questo delizioso prodotto fermentato di origine coreana, che non manca mai nel mio frigorifero! Molti dei miei corsisti ai corsi di fermentazione rimangono colpiti dal gusto intenso (e piccantissimo!!) del kimchi, ma non sanno come integrarlo nell’alimentazione quotidiana. Per questo ho pensato a una semplicissima ricetta alla portata di tutti.

pasta con kimchi

Lo spunto arriva direttamente dal Giappone, dove un mio cugino ha vissuto diversi anni in un quartiere abitato prevalentemente da coreani. Ricordo che una volta mi disse che quando aveva nostalgia della cucina di casa, si preparava dei noodles con il kimchi, perché gli ricordavano la pasta aglio olio e peperoncino! Ho subito voluto provare la stessa pasta anche io e devo dire che, anche se diversa dall’italianissima spaghettata, è molto appagante!

Per questa versione di pasta con kimchi ho voluto aggiungere del tofu affumicato e renderlo ancora più ricco di gusto. Se ancora non conoscete il kimchi e siete troppo curiosi di sapere che sapore ha, potete contattarmi per un corso privato di fermentazione o per sapere i prossimi in calendario, oppure acquistare la dispensa del corso e cimentarvi in autonomia (si può fare!).

 

kimchi coreano kimchi

Pasta con kimchi e tofu affumicato

Ingredienti:

200 g di spaghetti integrali
½ T di kimchi coreano autoprodotto
4 C di olio evo
½ panetto di tofu affumicato
Sale q.b.

Procedimento:

Mettere a bollire una pentola di acqua. Nel frattempo tagliare il tofu affumicato a cubetti piccoli. Versare l’olio in una grande padella, aggiungere due cucchiai di acqua bollente e accendere il fuoco. Inserire il tofu affumicato e fare sfrigolare per bene in padella. Intanto tritare il kimchi oppure tagliarlo a striscioline, personalmente preferisco tritarlo per avere una maggior omogeneità di sapori. Inserire metà del kimchi in padella insieme al tofu e fare insaporire qualche minuto. Conservare il kimchi restante per la mantecatura.

Salare l’acqua quando bolle e buttare la pasta. Quando mancano circa due minuti di cottura, trasferire la pasta in padella insieme a un mestolo di acqua di cottura e mantecare con il kimchi restante. In questo modo avremo sia l’omogeneità del sapore piccante, sia la freschezza e la croccantezza del kimchi fresco.
Servire la vostra pasta con kimchi e tofu affumicato.

 

Ovviamente potete aumentare o diminuire la quantità di kimchi in base ai vostri gusti… e alla vostra resistenza al peperoncino!

 

pasta con kimchi

pasta con kimchi

pasta con kimchi

Pubblicato da umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.