Tagged:

Menu di Pasqua vegan e cruelty-free

Suggerimenti per un menu di Pasqua vegan e cruelty-free! Visto che hanno definito “guerra” quella dei vegani contro lo sterminio degli agnelli, ecco il mio attacco: dall’antipasto ai dolci!

Amaranto speziato su vellutata di zucca per San Valentino

Vi propongo un antipasto di San Valentino vegano con un prodotto che adoro: l’amaranto. Ho fatto una specie di biscotto di amaranto speziato da accompagnare alla vellutata di zucca, profumato alla paprika e piccantino grazie al chili

Dolmades (dolmadakia) con riso integrale

Dolmades (dolmadakia) con riso integrale

I Dolmades o Dolmadakia sono un piatto estivo ma che può andare bene anche per la mezza stagione. Il solo profumo ci porta in Grecia. I dolmadakia si servono freddi conditi con olio (meglio evitarlo a crudo, per questo io l’ho inserito in cottura) e accompagnati con olive nere o insalata alla greca.

Jelly di carota con salsa di sedano e caponata agrodolce

Jelly di carota con salsa di sedano e caponata agrodolce

In realtà non saprei come altro chiamare questa creatura alla carota: non è un kanten, perché oltre all’agar agar è presenteanche della farina di riso come addensante; ma non è nemmeno un aspic, perché non è una gelatina con verdure, bensì è fatta con solo succo di carota. Mettiamoci il cuore in pace, la chiameremo Jelly, che è anche più carino. Sono una fan del succo di carota, mi piace moltissimo berlo al naturale, ma ho...

Hummus di fagioli azuki

Hummus di fagioli azuki

Ormai l’hummus è una pietanza nazionalpopolare in Italia. Magari non per i nostri nonni, ma sulle nostre tavole, o più frequentemente nei ricchi aperitivi milanesi, un po’ fusion e un po’ veganizzati, come vuole la moda del momento (ben venga!). Vi propongo una versione di hummus con i fagioli azuki, questi ancora poco usati, o usati male in genere. Sono abbastanza difficili da inserire in una cucina mediterranea, con tanti sapori sapidi, come la nostra. In...

Veg&Beer #5 Frittura di fiori di sambuco, tempeh e birra acida Gueuze 100% Lambic bio

…metti insieme tempeh fritto e birra acida e hai fatto la felicità del tuo palato. Entrata prepotentemente nella top 3 delle mie birre preferite, finalmente ho trovato un abbinamento con un piatto vegan degno di lei. Fritture di tempeh e fiori di sambuco con Cantillon Gueuze 100% Lambic BIO  D’accordo, la birra acida non è per tutti i palati, ma se uno è abbastanza abituato a bere birra e vino di qualità, è alquanto improbabile che...

Veg&Beer #3: Falafel di cicerchie

La nuova puntata della rubrica Veg&Beer (cliccate qua e qua se vi siete persi le prime puntate) torna a trovare gli amici del microbirrificio Badalà di Montemurlo (PO). Questa volta, protagonista della degustazione tutta al naturale è la loro biondissima Ge.a, a cui è toccato un classico della mia cucina, con una curiosa variante: le cicerchie. Questa meraviglia di legume è tipico di alcune regioni, fra cui la Toscana, perciò il matrimonio con la “bimba” di...

Quello che vorrei… Falafel di cicerchie

Prima o poi tutti sprofondiamo negli abissi dell’autocoscienza, la mente fluttua fra rimpianti e desideri rimasti appesi in alto e mai raggiunti. Alcuni solo sfiorati con la punta delle dita.A me capita spesso nel cambio di stagione. Quel momento di disorientamento sensoriale, che manda tutto il sistema in tilt per un istante. Qualche volta, il tilt si è prolungato parecchio, per poi diventare blackout totale. Ora però mi sento un po’ più forte. Sarà la nuova...

Crema di piselli al basilico con tofu scottato, varie ed eventuali

Anche se sono più che di corsa, praticamente al galoppo, voglio buttare giù qualche riga in questo blog in cui ultimamente i vostri commentini fanno un po’ eco fra un post e -dopo un bel pezzo- l’altro: mea culpa!Vi spiego brevemente cosa sto combinando in questo periodo – e vi prometto i dettagli prima possibile: Sabato sono stata ospitata ancora una volta nell’accogliente cucina dell’ormai affezionato negozio Regalcasa di Seregno (MB) per uno showcooking del tutto...

Goma-dofu: tofu di sesamo

Finalmente ce l’ho fatta: ecce goma-dofu!! Non che sia così complicato a farsi, anzi: sono rimasta piacevolmente stupita dalla facilità e dalla brevità della sua preparazione, a differenza del fratello maggiore tofu, di gran lunga più complesso e artificioso. Vi avevo già parlato qui della setta Shingon dei monaci buddisti e della loro cucina Shojin-ryori, perciò non mi ripeterò in merito. Il Goma-dofu, ovvero “tofu di sesamo”, è proprio tipico di questa cucina: la cucina dell’anima, leggera...