Tagged:

Tempeh fritto! …quanno ce vo’, ce vo’

Premessa: sono sempre stata del partito di quelli che “se la friggi, è buona anche una suola di scarpe“ e anche di quegli altri che “la formula del fritto una volta alla settimana che fa bene al fegato, l’hanno inventata i frittofagi cronici“. Senza contare che il mio organismo non è esattamente una fuori serie in materia di digestione; in termini di prestazioni, somiglia più a un tosaerba che a un’autovettura… Perciò per natura non reggo...

Quinoa con tarassaco, pepe voatsiperifery e uvetta

…e anche per quest’anno, siamo almeno a quota 3 esclamazioni “compi gli anni lo stesso giorno di Lucio Dalla!“. “….ehhhggià!“. Non che mi dispiaccia compiere gli anni lo stesso giorno del buon vecchio Lucio. E mi garba anche che la data del mio compleanno sia il titolo di una canzone (tralasciando quel 1943, ovviamente). In un certo senso, parto già un pezzo avanti: non nasco in una data qualunque. Ma forse è proprio la fonetica delle...

Macco di fave con cavolo nero piccante

“Màccu di favi” si dice in terra sicula. Non pretendo di riproporre lo stesso must, ci mancherebbe. Anzitutto, perché ho usato fave secche – qui è impossibile trovarle fresche, finora le ho mangiate solo surgelate o secche.. per questo motivo ho deciso di piantarle nell’orto per il prossimo anno. In secondo luogo, perché mi sogno di trovare il finocchietto selvatico qui, dove oggi fanno 6 gradi e dalla finestra vedo il Resegone completamente innevato..  Ma tornando a questo fagiolone...

Tarte salata al chutney di zucca e daikon croccante

Rieccoci con la zucca!! Non credo mi stancherò mai di lei, è troppo perfetta… Perfetta per ogni tipo di preparazione, dolce, salata o pure metà e metà (come nella ricetta quaggiù). Eppure sento spessissimo asserire “a me la zucca non piace”……bah, misteri della fede.Ci sono cibi che, a mio avviso, NON è possibile disprezzare, e la zucca è decisamente in cima alla lista. Insieme a lei senz’altro troviamo: ceci (e le preparazioni come l’hummus, i falafel,...