• Senza categoria

Torta di ciliegie e yogurt di soia glutenfree

Dal mio blog sembra che mi dedichi solo a ricette dolci da un po’ di tempo a questa parte. In realtà non li cucino quasi mai, perciò quando preparo un dolce non perdo occasione per fotografarlo e spiattellarvi ricetta con annessi e connessi. Ormai ho in testa i dolci naturali senza glutine, e così sia! Quindi per oggi vi beccate la ricetta di una torta di ciliegie e yogurt di soia, glutenfree ancora una volta.

torta_ciliegie_glutenfree5

Avrei potuto conservarla per qualche articolo successivo, ma il tempo delle ciliegie sta per scadere e non sia mai che abbiate anche voi il frigorifero stracolmo di duroni, ciliegie, amarene, ciliegie selvatiche e qualche altro esemplare di questo frutto superlativo, e non sappiate più come usarle.

Personalmente, tranne le fragole adoro i frutti rossi. Ma non tutti insieme, come si ostinano a mettere negli infusi e nelle confetture. Anche se sono tutti più o meno acidini, ogni bacca ha un sapore nettamente diverso dalle altre, che merita di essere valorizzato. E poi ho sempre detestato mescolare troppo i sapori: da piccola ero quella che divideva il biscotto farcito per scoprire il sapore della crema da sola, dividevo tutte le verdure mescolate nel piatto e toglievo perfino la panatura dei bastoncini di pesce. La mia è sempre stata pura e semplice curiosità.

Tornando alle ciliegie, si dice checiliegie torta vegan glutenfree

una tira l’altra

La saggezza popolare non poteva trovare detto più azzeccato nel descrivere il piacere che deriva dal mangiarle così in purezza, meglio se appena colte – e ancora meglio se l’albero non è in mezzo a un parcheggio ma in aperta campagna.

La perfezione di questo frutto probabilmente è dovuta al perfetto equilibrio fra i sapori acido e dolce, che lo rendono perfetto anche nelle ricette salate, come una bella insalata, un cous cous o un condimento agrodolce.

Anche se sono così irresistibili, non dobbiamo mai esagerare con la frutta cruda. Tutta la frutta è estremamente yin, perciò conviene cuocerla per un uso frequente; è un ottimo pretesto per cucinare dei buonissimi dolci.

Torta con ciliegie e yogurt di soia

vegan e glutenfree

200 g di farina di mais fioretto
100 g di farina di riso integrale
30 g di farina di ceci
70 ml di olio di mais
250 g di yogurt di soia al naturale
300 ml di succo di mela
la buccia di mezzo limone grattugiata
un pizzico di vaniglia bourbon
un pizzico di sale
1 bustina di lievito cremor tartaro + 1 cucchiaio di aceto di mele
100 ml di succo di mela concentrato (facoltativo)
circa 40 ciliegie o duroni maturi

Setacciare insieme le polveri, aggiungere la buccia del limone e la vaniglia. A parte unire gli ingredienti liquidi eccetto l’eceto, sbattere con una frusta per amalgamare. Trsferire i liquidi nella ciotola delle polveri, mescolare bene con la frusta per incorporare più aria possibile. Alla fine aggiungere l’aceto e versare subito nello stampo oleato. Distribuire le ciliegie (rigorosamente NON snocciolate) ordinatamente, immerse quasi completamente nell’impasto. Conservarne 10-15 per la salsa.

Cuocere in forno statico a 160-170° per circa 45 minuti. Lasciare raffreddare.

Prima di servire, si può preparare una salsa con le ciliegie rimaste, mezzo bicchiere di succo di mela e un pizzico di sale. Cuocere finché la frutta non inizia a disfarsi, frullare tutto con qualche goccia di succo di limone e, ancora calda, versarne qualche cucchiaio sulla torta.

torta ciliegie glutenfree torta_ciliegie_glutenfree3 torta_ciliegie_glutenfree4

umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

You may also like...

12 Responses

  1. Damiana ha detto:

    Ciao!! Bellissima ricetta. Vorrei riproporla senza la farina di ceci. Quale altra farina senza glutine si sposa meglio con questo dolce? E come mai la scelta è ricaduta su quella di ceci? Grazie in anticipo per la risposta. Sei Bravissima

    • umesapiens ha detto:

      Ciao Damiana, grazie a te 🙂 Ho scelto la farina di ceci perché è sufficientemente neutra, al contrario di quella di piselli o di lupino che secondo me si sente di più. La quantità he ne usi comunque è minima, non pregiudicherà il buon sapore,e poi i legumi sono dolci di loro 😉 comunque puoi provare con quella di lenticchie rosse se la trovi. Solo con farina di riso temo che venga un po’ slegato, ma puoi sempre sperimentare… e fammi sapere! Baci

  2. Nina ha detto:

    Ottima, adoro le cigliegie! Non vedo l’ora di provarla!
    Che diametro dovrebbe avere la teglia?
    Grazie!

  3. Raffaella Scola ha detto:

    Deliziosamente golosa e sana! 🙂

  4. Sissa ha detto:

    Ciao! Il mio compagno è intollerante al mais. Come potrei sostituire la farina di mais? Tutto riso? O grano saraceno?

    • umesapiens ha detto:

      Ciao, puoi sostituire la farina di mais fioretto con farina di miglio o di sorgo. Magari anche dell’amido di riso, che non è il massimo per la salute ma piò aiutare a dare un po’ di sofficità. Se non siete celiaci c’è anche la farina di avena che in genere è ben tollerata anche da chi è affetto da gluten sensivity. Fammi sapere 😉

      • Sissa ha detto:

        Grazie mille di suggerimenti 🙂
        No, non siamo celiachi.
        Non sapevo che l’amido di riso non è il massimo per la salute… Io lo uso per addensare creme dolci al posto di quello di mais (per il problema dell’intolleranza)!!!!!!!!
        E’ perché la base di partenza è il riso bianco?
        Grazie e buona giornata di sole 🙂
        Sissa

        • umesapiens ha detto:

          Tutti gli amidi non sono molto indicati, perché sono IPER raffinati e quindi hanno un effetto molto acido nel nostro corpo. Per addensare vanno molto bene l’arrowroot e il kuzu, quest’ultimo è anche curativo. Oppure usa della semplice farina di riso integrale, io la besciamella la faccio così Baci

  5. Elena AltraCucina ha detto:

    La torta è buona, forse eccessivamente poco dolce…però volevo sapere da te: io dopo aver aggiunto 200 ml di succo di mela avevo già un impasto molto molto morbido, non ho potuto aggiungere i rimanenti 100 ml…quindi forse risulta pochissimo dolce anche per questo….la salsa sopra dolcifica bene e ci sta proprio bene (forse è in quantità un po’ ridotta rispetto alla superficie della torta??)…grazie!

    • umesapiens ha detto:

      I palati sono molto diversi uno dall’altro, però se ti sembra troppo poco dolce allora usa il succo di mela concentrato, 200 ml direi. La farina di riso che hai usato era integrale? Quella raffinata assorbe meno acqua, probabilmente anche per questo era molto morbido. La salsa l’ho fatta espressa per poche fette di torta, quindi può darsi.. Però andrebbe servita proprio nel piatto, se la metti sull’intera torta viene assorbita e viene meno l’effetto salsa. La prossima volta dimmi come viene con più dolcificante! Ciao!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*