• Senza categoria

Plumcake alle nocciole e lavanda

Con questo plumcake alle nocciole, si può dire ufficialmente iniziata la stagione dei weekend letargici! L’autunno è la stagione della Raccolta: nei campi e negli orti troviamo una varietà infinita di ortaggi e frutti, molti dei quali caratterizzati dal sapore dolce, che ci rilassa e ci coccola mentre il clima cambia e diventa freddo. Ma anche il nostro corpo sta raccogliendo le energie, proprio in questi mesi, si prepara al’inverno.

Perciò è normale avere più voglia di dolce, dobbiamo assecondarla in un certo senso. Dunque lasciamo perdere lo zucchero, cerchiamo il dolce della frutta di stagione, anche la frutta secca, come in questo plumcake alle nocciole e lavanda. Ho usato davvero pochissimo malto, grazie all’impiego di un mix di farine particolarmente dolce e ovviamente alle nocciole.

Consiglio sempre un uso moderato dei prodotti da forno, ma per la colazione di una uggiosa e fresca domenica mattina d’autunno, direi che un plumcake alle nocciole e lavanda ogni tanto se po’ ffa’ 😉

plumcake alle nocciole e lavanda

plumcake alle nocciole e lavanda

Plumcake vegan alle nocciole e lavanda

vegan e senza zucchero

per 6-8 plumcake o muffin grandi

100 g di farina 2, 60 g di semola di grano duro, 60 g di farina d’avena integrale (oppure 220 g di farina 2)
70 g di nocciole tostate
1 mela renetta o golden
50 g di malto d’orzo + 50 g di malto di riso (aumentate la dose se vi piacciono i dolci “tradizionalmente dolci”)
un pizzico di sale
4 cucchiai di olio evo
fiori di lavanda essiccati qb
2/3 di bustina di lievito cremor tartaro
circa 100 ml di latte di soia

Passare le nocciole in un macinino per triturarle finemente. Aggiungere tutti gli ingredienti secchi insieme e mescolarli brevemente. In un contenitore stretto e alto inserire la mela tagliata a tocchetti (se è bio, anche con la buccia), il malto, l’olio e poco latte di soia. Frullare a lungo, fino a ottenere una cremina lenta e senza troppi grumi. Aggiungere alle farine e incorporare bene con un cucchiaio. Poi sbattere con una frusta (a mano!)  aggiungendo il latte di soia, quanto basta per ottenere un composto “che scrive”, non troppo sodo né troppo liquido. Alla fine, aggiungere due pizzichi di fiori di lavanda essiccati e sbriciolati. Trasferire negli stampini, infornare in forno caldo e cuocere a 180° per circa 20 minuti, a seconda della grandezza degli stampi.

plumcake vegan alle nocciole e lavanda   plumcake alle nocciole e lavanda

 

Vi ricordo i miei prossimi eventi:

Lunedì 16/10 Corso di cucina naturale: i Primi Piatti Ravioli, pici di pasta madre, cereali integrali, zuppe tutti i trucchi per cucinare primi piatti soddisfacenti per il palato oltre che super salutari!
c/o Casnate con Bernate (Como) ore 19 – 22

Sabato 28/10 COrso di cucina indiana vegetariana – Prepareremo un intero menu indiano, apprenderemo l’uso delle spezie, le tecniche di cottura, prepareremo il pane e gusteremo insieme i piatti cucinati!
c/o NaturaSì Busnago (MB) ore 17 – 19

cucina naturale primi vegani

umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*