Tartufi di castagne e carruba

Mentre scrivo ne sto gustando ancora un altro: questi tartufi di castagne e carruba sono peggio delle ciliegie!

Anche a voi le castagne fanno lo stesso effetto? Io credo che per ogni anima ci sia un cibo sì spirituale, ma anche uno materiale. Quando il corpo è sano e in equilibrio, siamo felici e così nutriamo anche il nostro spirito. Per questo motivo il cibo è così importante per l’essere umano, inteso nella sua accezione più ampia come corpo-mente-spirito.

Ma questo cosa c’entra con i tartufi di castagne?? Ah, giusto… Sicuramente il cibo per la mia anima sono le castagne.

tartufi di castagne e carruba

Attenzione gente, buone notizie per i golosi di castagne: a differenza di quanto si tende a credere, le castagne non fanno ingrassare! Evviva!!!

Infatti le castagne contengono sostanzialmente carboidrati complessi, perciò sono sì un cibo molto energetico, ma non appesantiscono. Qui però aggiungerei “se ne consumiamo in quantità moderata”, perché se siamo degli incontenibili golosi e quando cominciamo con una, due, tre…  – mea culpa mea culpa mea grandissima culpa! – è un altro discorso. Ma sicuramente dolci come questi tartufi di castagne e carruba, senza zucchero né dolcificanti raffinati, sono un’ottima soluzione per soddisfare la voglia di dolce senza dare corda agli sbalzi glicemici, come fanno invece tutti i prodotti raffinati.

Nei dolci ci serviamo dei cereali integrali per evitare i picchi glicemici, in questo caso ho usato del miglio per avere una buona base abbastanza appiccicosa per formare i tartufi. Inoltre il miglio ha un sapore naturalmente dolce, come il riso, e contribuisce a diminuire l’uso di dolcificanti. Anche la carruba è naturalmente dolce, inoltre sostituisce benissimo il cacao, che va usato con molta parsimonia.

tartufi di castagne e carruba

Tartufi di castagne e carruba

65 g di miglio
150 g di castagne bollite e sbucciate
400 ml di succo di mela
1 C di malto d’orzo (per la versione GF usare succo concentrato di mela)
2 C di crema di mandorle scura
1 pizzico di sale
1 pizzico di cannella (o vaniglia)
2 C di carruba

Lavare e scolare il miglio. Metterlo a cuocere con circa 150 ml di succo di mela e un pizzico di sale, fino a completo assorbimento. Aggiungere il restante succo di mela, la cannella e le castagne sbriciolate, riportando a cottura. Cuocere per altri 5 minuti. Se il liquido asciuga troppo, aggiungere un po’ d’acqua. Spegnere e lasciare raffreddare e rassodare. Una volta raffreddato, aggiungere il malto, la crema di mandorle e frullare tutto con un mixer. Assaggiare per regolare di dolcezza, se necessario aggiungere ancora malto (la soglia del dolce è diversa in ognuno di noi: io avrei evitato anche quel poco di malto che ho messo). Setacciare la carruba in una scodella. Prelevare un po’ di impasto alla volta, formare delle palline fra i palmi, passare nella carruba e poi schiacciare con i polpastrelli per ottenere dei cubi.

I tartufi sono pronti: metterli nei pirottini e buona merenda (consiglio di abbinare un rooibos o un infuso alla cannella)!

tartufi di castagne e carruba  tartufi di castagne e carruba

 

 

 

 

Senza categoria

Informazioni su umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Precedente Mathworks Matlab R2016a Free Download Torrent Successivo Star Wars: The Last Jedi 2017 torrent

Lascia un commento

*