Insalata di miglio con pesto di mirtilli agrodolce

Approfittando di una giornata di bel tempo, visto che qui fa ancora freddo tra un temporale e l’altro, ho preparato questa insalata di miglio con pesto di mirtilli agrodolce: perfetta per un pranzo estivo, anche fuori casa.

Se volete tutta la verità – nient’altro che la verità – è un piatto riciclone! L’ecologista bacchettona che vive in me si desta dal letargo ogniqualvolta sente lo sportello del frigorifero aprirsi: è allora che si impossessa del mio corpo, stremandolo pur di arrovellarsi su come recuperare anche l’ultimo baccello butterato di piselli e quel gambo di asparago così legnoso da non riuscire neanche a tagliarlo.

Ma sapete una cosa? Quando addento il primo boccone, che sia questa insalata di miglio o un altro piatto, sono così soddisfatta di me (anche della me-bacchettona), che davvero lo sforzo mentale e fisico vale tutto il tempo e tutte le energie impiegate nella realizzazione di un piatto anti-spreco e di recupero. Giusto mio marito potrebbe dissentire, dato che di solito spetta a lui l’ingrato compito di pulire e riordinare il disastro che ho in cucina!

insalata di miglio

insalata di miglio  insalata di miglio

Preparare un’insalata di miglio, o di altri cereali senza glutine o con glutine, è un ottimo modo di recuperare tanti piccoli avanzi di verdure, legumi e, perché no, anche di frutta! Da un pugno di mirtilli che restano in frigorifero dopo la realizzazione del dolce, possiamo ottenere un delizioso pesto di mirtilli agrodolce, una salsa di accompagnamento perfetta per rinfrescare ogni piatto – ricordate? Il sapore agrodolce aiuta a smaltire e accelerare il metabolismo: ottimo alleato per la prova costume!

 

Insalata di miglio con pesto di mirtilli agrodolce

1 T di miglio cotto per assorbimento (rapporto cereale/acqua 1:2)
2 asparagi
1 carota
un pezzo di cipollotto
1 C di boccioli in salamoia oppure capperi
1 C di olio evo

Per il pesto di mirtilli:
1 C di mirtilli freschi
1 C di crauti rossi fermentati (ma vanno bene anche crudi o marinati)
1 c di senape
5 mandorle tostate
1 C di acidulato di umeboshi oppure succo di limone
sale qb

 

Pulire e tagliare le verdure a fettine e saltarle in padella velocemente con l’olio e un filo d’acqua. Salare subito e cuocere pochi minuti. A fuoco spento aggiungere il miglio e i boccioli o capperi e mescolare per amalgamare il tutto.

Frullare tutti gli ingredienti del pesto di mirtilli agrodolce, aggiungendo poca acqua se fosse necessario. Io non ho usato altro sale, dato che i crauti e l’acidulato sono entrambi già salati, ma se invece utilizzate succo di limone e cavolo cappuccio crudo, ne servirà.

Impiattare e condire con il pesto di mirtilli agrodolce a gocce nel piatto. Gustare tiepido o a temperatura ambiente.

insalata di miglio

 

Prossimi eventi:

 

26/05/2018
10:00 am – 12:30 pm
Parliamo di colazione – Cernusco Lombardone
Il Naturale, Cernusco Lombardone
16/06/2018
9:30 am – 1:00 pm
Corso di cucina naturale: dolci estivi
Ume sapiens, Lomagna
21/06/2018
7:00 pm – 10:00 pm
Corso di cucina naturale: bevande fermentate
Ume sapiens, Lomagna

 

 

Senza categoria

Informazioni su umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

Precedente Frollini vegan con okara di mandorle e cannella (senza zucchero, con malto d’orzo e carruba) Successivo Clafoutis di fragole (vegan e senza glutine)

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.