• Senza categoria

Polenta alla piastra con tamari e hummus di piselli

Buona vecchia polenta, compagna dolcissima nelle gelide domeniche brianzole. Penso che tutti, nordici e non, abbiate gustato e amato un bel piatto di polenta fumante, ma sicuramente vi manca il connubio con la salsa di soia: dovete assolutamente rimediare! La polenta alla piastra con tamari (o shoyu) è qualcosa di deliziosamente sublime, così buono e così perfetto per riciclare gli inevitabili avanzi (ma perché di polenta neavanza sempre mezzo quintale?!).

polenta alla piastra con tamari

Dai post forse non emerge questa caratteristica, ma la mia è sempre una cucina ecologica, profondamente rispettosa del cibo e dei suoi utilizzi.

Primo comandamento: il cibo non si butta.

Prima di buttare via qualcosa di commestibile, dovete aver fatto di tutto per riciclarlo al meglio. Il cibo è un miracolo e ogni boccone dovrebbe infondere in noi questa consapevolezza. Se oggi mangio questo piatto di polenta alla piastra, è grazie al pensiero e al lavoro di qualcuno che ha voluto questo, ma soprattutto grazie ai tempi e ai modi della natura. Il concetto di base della cucina ecologica è che tempi e modi vanno rispettati per non sprecare nulla di questo dono. Il minimo per rendere grazie alla natura.

Prendiamo con gratitudine quello che ci serve per vivere – per vivere bene – e niente di più. Anche questo è essere rispettosi. Discorsi su stagionalità, territorialità e Km0 vengono di conseguenza.

Questo discorso è sottointeso in ogni ricetta che propongo, sono riflessioni che nascono spontanee mangiando (e non solo polenta alla piastra con tamari!) esoprattutto masticando. Masticare a lungo sviluppa il pensiero critico e consapevole.

Vi lascio alla semplice ricetta e buona masticazione!

polenta alla piastra con tamari

Polenta alla piastra con tamari

e hummus di piselli

250 g di polenta integrale di mais cotta (la mia è macinata casalinga, a grana grossa)
3 C di tamari o shoyu
2 C di olio di sesamo
1/2 spicchio d’aglio

per l’hummus di piselli:

1 T di piselli cotti a vapore
2 C di tahin autoprodotto (con questo metodo)
1/2 spicchio d’aglio
sale qb
1/2 limone spremuto
acqua fredda qb

Versare l’olio su una piastra o padella antiaderente e aggiungere l’aglio. Lasciare sfrigolare un minuto, rimuovere l’aglio e inserire a polenta, coppata a rombi o triangoli. Lasciare friggere 5 minuti, poi girare dall’altro lato e attendere altri 5 minuti. Versare la tamari e girare ancora la polenta, perché crei una bella crosticina. Spegnere il fuoco e tenere in caldo.

Frullare tutti gli ingredienti per l’hummus di piselli e impiattare al centro con i crostini di polenta attorno. Io ho aggiunto delle cime di rapa saltate con olive taggiasche come contorno.

polenta alla piastra con tamari polenta alla piastra con tamari

umesapiens

Sono Silvia, vivo in Brianza e da anni mi dedico anima e corpo alla cucina naturale, vegana e macrobiotica. Organizzo su richiesta corsi di cucina naturale e piccoli catering a domicilio. Sono disponibile per consulenze macrobiotiche.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*